Capo d’Orlando, una tensostruttura al servizio delle elementari

0
127

Il prossimo anno scolastico potrebbe portare agli studenti orlandini una nuova struttura per lo svolgimento dell’attività fisica, sanando il problema della mancanza di una palestra a servizio dei ragazzi che frequentano l’istituto primario.
Già in autunno, infatti, potrebbe essere pronta la palestra polivalente indoor delle scuole elementari di via Roma di Capo d’Orlando. La palestra indoor, in pratica una tenso-struttura, occuperà parte della palestra scoperta della scuola e le caratteristiche tecniche permetteranno anche di utilizzarla a cielo “aperto” poiché sarà possibile scoperchiarne il tetto. Per questo motivo la tensostruttura è denominata “copri-scopri” essendo dotata di una speciale copertura a fisarmonica a permetterne l’apertura. Dopo aver ottenuto il parere favorevole da parte dell’Istituto per il Credito Sportivo per la richiesta di mutuo di 150.000 euro che coprirà parzialmente la spesa per la costruzione dell’opera, in questi giorni il comune ha proceduto alla nomina del collaudatore statico che avrà in compito di verificare lo svolgimento dei lavori.
L’amministrazione ha assegnato l’incarico all’architetto Mario Sidoti Migliore che farà quindi parte del team di progettazione formato anche dall’ing. Carmelo Paratore e dal geometra Alfredo Gugliotta. Si tratta di tre professionisti interni, poiché componenti l’ufficio tecnico comunale.
La nomina del collaudatore statico è propedeutica all’avvio dei lavori per i quali a giorni sarà avviata la gara d’appalto. Il mutuo che il Comune riceverà dall’Istituto per il Credito Sportivo potrà essere restituito  in rate molto dilazionate e senza interessi nell’ambito del progetto del governo Renzi “mille cantieri per lo sport”. La restante somma sino alla concorrenza di 200.000 euro, costo totale del progetto,  sarà a carico del bilancio comunale.
Il progetto preveda che solo una parte dell’area a ridosso delle scuole elementari “Tomasi di Lampedusa” sia occupata dalla tensostruttura poiché saranno lasciati liberi gli spazi a sud e nord per le attività ludiche all’aperto.