Un milione all’Asp per la prevenzione di malattie da inquinamento

0
46

Cura e prevenzione delle malattie da inquinamento ambientale, con un sostanzioso budget per le Asp. In questo senso si inquadra un piano di intervento dell’assessore regionale alla salute, Lucia Borsellino. Tra i siti industriali di riferimento non può non esserci quello Milazzo. L’Asp di Messina avrà a  disposizione da quest’anno e per ogni anno un milione di euro, per l’implementazione di interventi sanitari finalizzati alla cura e alla prevenzione delle malattie da inquinamento ambientale. Così si da finalmente attuazione a un diritto previsto da anni nella legislazione regionale, ma mai applicato nonostante i vari rapporti sanitari – anche di rilievo internazionale – che hanno denunciato  i rischi in quei territori di neoplasie e malformazioni genetiche. Per il presidente della regione, Rosario Crocetta è stata scritta una pagina nuova della storia della Sicilia che insieme ai processi di riconversione industriale verso l’economia verde, mette in campo un’attività forte di prevenzione, per evitare che i cittadini sottoposti per anni all’inquinamento industriale possano ammalarsi e per garantire la salute di tutti. Le industrie di veleni devono trasformarsi in impianti non inquinanti compatibili con agricoltura, pesca, attività marinare, turismo e beni culturali. Per l’assessore Borsellino questa attività sanitaria consentirà, tra le altre altre, una diagnosi  precoce a partire dagli screening prenatali.