Competenza sulla legge Severino, il Sindaco di Tortorici Rizzo Nervo di nuovo in bilico

0
166
Morosito

Torna a rischio la poltrone del sindaco di Tortorici Carmelo Rizzo Nervo, per due volte sospeso dalla carica per gli effetti delle cosiddetta “Legge Severino” sui politici che hanno riportato condanne anche in primo grado. Verrà infatti depositata nelle prossime ore il verdetto della Corte Cassazione su un ricorso presentato dal Movimento difesa del cittadino. Secondo le indiscrezioni trapelate, l’orientamento dei giudici sarebbe comunque quello di attribuire al giudice ordinario, e non al Tar, la competenza ad applicare la legge.  Finora l’orientamento del Tar era stato quello di sospendere l’efficacia della Severino. La decisione potrebbe incidere già sulla tornata elettorale di domenica. La legge Severino prevede la sospensione dalla carica per 18 mesi dei condannati in primo grado, com’è il caso del Sindaco di Tortorici Rizzo Nervo che aveva riportato due condanne in due diversi procedimenti per abuso d’ufficio aggravato (otto mesi) e abuso in atti d’ufficio (un anno) che gli erano valsi, appunto, la sospensione dalla carica prima del pronunciamento del Tar.