Capo d’Orlando, iniziati i lavori per il “palazzo dei servizi”

0
131

Hanno preso ufficialmente il via i lavori per la realizzazione del Palazzo dei Servizi di Capo d’Orlando che dovrebbe ospitare una parte degli uffici attualmente ubicati nella sede del palazzo municipale di via Vittorio Emanuele.Le ruspe sono entrate nel cantiere di contrada Santa Lucia, alle spalle della locale Caserma dei Carabinieri, per preparare il terreno su cui sorgerà il nuovofabbricato che sarà a totale carico di una impresa locale grazie ad un project financing che ha però tutte le caratteristiche di una permuta poiché in cambio dei lavori di realizzazione di due palazzine su un terreno comunale (area rimasta incolta ed abbandonata in a ridosso di via Cordovena) l’impresa ne cederà una al Comune paladino. In pratica il nuovo Palazzo dei Servizi sarà composto da tre piani fuori terra più un cantinato per circa trecento metri quadrati in totale. L’iter amministrativo, costellato da polemiche politiche, prese il via nel lontano aprile del 2004 con la motivazione di migliorare l’efficienza della gestione della città con la trasformazione di un bene improduttivo in una opportunità concreta di sviluppo economico e sociale.
Il plesso sarà dotato anche di un parcheggio esterno realizzato anche attraverso l’acquisizione di piccoli spezzoni di terreni di proprietà privata. Proprio  l’opposizione dei privati circa la valutazione dei terreni ha posticipato l’avvio dei lavori. In questo nuovo Palazzo municipale, dovrebbero essere trasferiti tutti gli uffici attualmente ospitati nello storico Palazzo Europa con esclusione di quelli“politico-istituzionali” come la stanza del sindaco, del presidente del Consiglio e l’aula consiliare.
Se il trasferimento si concretizzerà la sede storica del municipio diventerà anche un museo grazie ad un ambizioso progetto che passa anche dagli studi degli urbanisti dell’Università di Pavia, coordinati dal professor Gianni Minutoli.
Secondo questo progetto, al piano terra saranno ospitate solo sale mostre con in esposizione foto e tele raffiguranti la storia della cittadina.
Il Comune ha comunque a disposizione il cosiddetto “satellite”, ubicato nei pressi della via Consolare Antica, dietro la chiesa di Santa Lucia. Con la nuova realizzazione del Palazzo degli Uffici, quindi, il Comune avrebbe tre sedi municipali e tutte di proprietà. Aspetto, questo che ha provocato negli anni scorsi contrasti con la minoranza che accusa l’amministrazione di portare avanti una semplice operazione economica ovvero che la parte che il privato dovrà cedere per gli uffici possa essere a sua volta rivendita dal comune per far cassa.

Morosito