Serie A Beach Soccer, Villafranca ambizioso

0
59

Per il secondo anno di fila il Villafranca Beach Soccer sarà ai nastri di partenza del campionato di Serie A targato Figc e Lega Nazionale Dilettanti. Il primo prestigioso impegno è con la Coppa Italia, in programma a Terracina (LT) dal 28 al 31 maggio. Una competizione che vide brillare nella scorsa stagione la compagine biancoverde, capace di centrare un incredibile terzo posto a San Benedetto del Tronto. All’edizione 2015 l’ambizioso Villafranca si presenterà con una rosa piuttosto rinnovata. Il presidente Giacomo Picciolo (nella foto), punta forte sui tahitiani, quarti classificati al Mondiale 2013. Confermato l’universale Heimanu Taiarui, vestiranno la casacca del Villafranca anche altri due suoi connazionali, il difensore Teva Zaveroni e l’attaccante Charles Tearii Labaste. Insieme a loro gli italo-svizzeri Angelo Schirinzi e Sandro Spaccarotella, elementi dotati di qualità ed esperienza, già protagonisti tra le file del club nel passato torneo. Importante, inoltre, il gruppo di atleti locali. A comporlo i portieri Dino Billè e Nicholas Artuso, il difensore Tindaro Pergolizzi, l’universale Gino Giardina, gli esterni Francesco Bruno e Charlie Venuti, l’attaccante Gaetano Germanò. Sono attesi, però, ulteriori innesti, con un colpo a sorpresa che potrebbe essere messo a segno nelle prossime settimane. La squadra è affidata all’allenatore Gianluca Piscardi, affiancato da Francesco Bruno. Nelle vesti di responsabile tecnico Angelo Schirinzi.

Dopo l’appuntamento con la Coppa Italia scatterà il campionato di Serie A che quest’anno prevede, per la fase eliminatoria, una tappa organizzata in un’unica sede per le squadre dei due gironi più un’altra nella quale verranno disputate, in date e città diverse, le gare di ciascun raggruppamento. Al termine di ogni match saranno attribuiti tre punti per la vittoria dopo i tre tempi regolamentari di dodici minuti effettivi ciascuno; due per il successo dopo il tempo supplementare di tre minuti effettivi; uno per l’affermazione ai calci di rigore; 0 per la sconfitta al termine dei tre tempi regolamentari e/o dopo il tempo supplementare o i calci di rigore. Le prime quattro squadre classificate di ogni girone saranno ammesse alla fase finale per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia.

Morosito