Terme Vigliatore, fuori pericolo l’uomo accoltellato stamattina

0
57
Morosito

Non è più in pericolo di vita il titolare dell’autolavaggio del rifornimento Esso di Terme Vigliatore, colpito questa mattina con una coltellata al termine di una lite, scatenatasi, sembra per futili motivi; è tutt’ora ricoverato all’ospedale “Cutroni-Zodda” di Barcellona e i medici non hanno sciolto la prognosi. Il suo aggressore, 55 anni, di Terme Vigliatore, che, a quanto pare, soffre di disturbi psichici, poco dopo il ferimento, è stato arrestato e su disposizione del procuratore di Barcellona, Francesco Massara, è stato condotto ai domiciliari. E’ l’epilogo di un fatto accaduto stamattina nei pressi del rifornimento termese, dove l’uomo si era recato per far lavare l’auto. Non soddisfatto del servizio che gli era stato reso, da qui ne è nata una lite con il titolare dell’autolavaggio; ad un tratto ha estratto dalla tasca un coltello e lo ha colpito alla pancia. Di seguito si è allontanato con l’auto per raggiungere casa. Visto che questa colluttazione si è verificata in una zona centrale di Terme Vigliatore, nei pressi del bivio per Rodì Milici e Novara di Sicilia, sono stati molti i testimoni dell’aggressione. Giunta, nel frattempo, una telefonata al 112, i carabinieri della compagnia di Barcellona, al comando del capitano, Fabio Valletta, hanno avviato le ricerche, rintracciando poco tempo dopo l’aggressore nei pressi della sua abitazione. Alla vista dei militari, l’uomo non ha opposto resistenza e si è fatto arrestare. Domani, mentre saranno sentiti i testimoni dell’accaduto, al tribunale di Barcellona, si celebrerà l’udienza di convalida dell’arresto. Nel frattempo il titolare dell’autolavaggio era stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale barcellonese, con una ferita da taglio all’emitorace sinistro; all’inizio le sue condizioni sembravano gravi, ma successivamente, per quanto i medici non abbiano ancora sciolto la prognosi, dopo i primi accertamenti, si è compreso che non si teme per la sua vita.