Ars, bocciata la riforma delle province. Governo affossato da almeno 7 franchi tiratori

0
32

Addio riforma delle Province. L’Assemblea regionale (col voto di almeno 7 franchi tiratori) ha approvato una proposta del Movimento Cinque Stelle che sopprime il primo articolo della legge, quello che di fatto istituisce i liberi consorzi e le città metropolitane. Cade così l’impianto della norma fortemente voluta dal governo Crocetta e che viene rinviata a questo punto a dopo l’approvazione della Finanziaria, così come aveva richiesto il centrodestra, con i deputati di opposizione che in Aula hanno festeggiato con abbracci e applausi l’esito del voto. L’emendamento è stato approvato col voto segreto di 36 parlamentari mentre solo in 22 si sono opposti.

Morosito