Erosione a Vaccarella, Comune pronto ai lavori

0
82

Il Comune di Milazzo è pronto ad effettuare gli interventi per bloccare l’erosione nell’arenile di Vaccarella. Si attende in tal senso dalla Regione – servizio 5 demanio marittimo – la formale consegna delle aree per dare esecuzione al progetto che è stato definitivamente approvato in conferenza di servizi. La richiesta dello specchio acqueo di Levante interessato dall’intervento è stata già presentata. I lavori prevedono la realizzazione di quattro pennelli protettivi perpendicolari alla linea di costa, in prolungamento dei cunettoni esistenti. Questo metodo  tiene conto del fenomeno di redistribuzione dei sedimenti in direzione ortogonale alla linea di riva secondo una conformazione che conserva le caratteristiche della spiaggia originaria. E questo, in attesa dell’intervento a lungo termine del ripascimento vero e proprio dell’area di levante per il quale sono stati già eseguiti, per conto del Comune, a titolo gratuito, studi specialistici per accertare la caratterizzazione granulometrica dei sedimenti, e sono state avviate altre attività di campionamento dei sedimenti che potrebbero essere utilizzati per ripristinare le condizioni di originaria stabilità della linea di costa con materiale idoneo proveniente da fondali marini o da cave dell’entroterra. “Adesso non ci sono più alibi o intoppi per dare corso all’intervento programmato – spiega il sindaco Carmelo Pino. Nel giro di un paio di mesi grazie alla caparbietà dell’assessore Romagnolo e alla collaborazione degli uffici comunali del servizio idrico, siamo riusciti a far approvare il progetto esecutivo, superando tutte le difficoltà emerse nelle varie conferenze di servizi e operando tutti gli approfondimenti delle tematiche ambientali concernenti la tipologia specifica di intervento richiesti dal Servizio1, V.A.S. – V.I.A. del Dipartimento Regionale Territorio ed Ambiente, trasmettendo il rapporto preliminare di verifica di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale. Insomma è stato fatto in pochissimi mesi quello che per anni altri dovevano fare. Nelle ultime settimane vedo che tutti parlano della necessità di intervenire sull’arenile di Vaccarella: politici che effettuano sopralluoghi e promesse ma si dimenticano che due anni addietro questa Amministrazione chiese anche un intervento alla Regione rimasto senza riscontro. E ciò nonostante un autorevole impegno preso persino dal presidente della Regione in occasione di un incontro tenutosi a Milazzo, alla presenza di alcuni pescatori professionisti preoccupati per le gravi ripercussioni che il fenomeno dell’erosione può determinare, e cioè il fermo della loro attività di pesca. Immobilismo assoluto. Oggi ci siamo “sostituiti” a chi per competenza sarebbe dovuto puntualmente intervenire e mi auguro che nell’interesse della comunità del borgo marinaro, non sorgano artatamente nuovi problemi per rallentare l’esecuzione delle opere previste”.

Morosito