Capo d’Orlando, i bambini contro la discriminazione

0
129
Morosito

Quasi 200 bambini dell’Asilo Nido Comunale e degli Istituti Comprensivi 1 e 2 di Capo d’Orlando, hanno partecipato alle azioni sperimentali per il contrasto delle discriminazioni. Le attività realizzate dall’associazione Pink Project in collaborazione con il Comune e la Commissione Pari Opportunità di Capo d’Orlando, il “SAF Salotto Artigianale Femminile” di Capo d’Orlando, l’Associazione “Pitturiamo e.” di Galati Mamertino, la FIDAPA sez. di Capo d’Orlando.
Due le attività a cui i bambini hanno preso parte: “La mia Faccia, La tua faccia” e “Sotto il baobab”.
Nella prima è stato realizzato un incontro con le quattro sezioni di scuola dell’infanzia del plesso Santa Lucia per il Comprensivo 2, ed un incontro per le tre sezioni del plesso di via Roma per il Comprensivo 1. Un vero e proprio laboratorio artistico ed espressivo sulla rappresentazione dell’altro, con l’obiettivo di riconoscersi in un rapporto positivo, sano, nel rispetto delle differenze e nel riconoscimento delle similitudini. I bambini attraverso la conduzione di esperti, hanno potuto esperire attraverso l’uso dei sensi e dei colori, la conoscenza dei propri pari e del mondo circostante.
La seconda attività è stata invece riservata ai bambini della sezione divezzi del Nido Comunale. Si è trattato di un percorso interattivo che è partito dalla narrazione, attraverso la drammatizzazione di una storia con l’uso di teatrino e marionette narrativo per arrivare all’elaborazione di un “albero dell’amicizia” in cui i bambini hanno potuto esprimere il loro sentire con l’uso dei colori e delle proprie mani, imbrattate di sentimenti e curiosità.
“I laboratori – ha dichiarato l’assessore e presidente della commissione pari opportunità Cettina Scaffidi – hanno fatto riferimento agli obiettivi dell’Undicesima Settimana d’Azione contro il Razzismo, promossa da UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali). Oltre all’Associazione Pink Project, hanno aderito anche gli Istituti Comprensivi 1 e 2 e ovviamente l’assessorato alle pari opportunità. Un ringraziamento particolare – ha concluso l’assessore Scaffidi – alla dott.ssa Maria Grazia Giorgianni presidente dell’associazione Pink Project che ha curato questo interessante progetto”.