Addio agli Opg

0
120
Morosito

Parte domani, con il trasferimento degli internati di origine siciliana nelle Rems di Naso e Caltagirone, la trasformazione dell’Opg di Barcellona Pozzo di Gotto in casa di reclusione con 486 posti letto. Per gli internati originari di Calabria, Puglia e Basilicata si annunciano tempi più lunghi. I ritardi delle altre regioni ricadenti nel bacino d’utenza della struttura barcellonese, tuttavia, non dovrebbero avere particolari ripercussioni sul mutamento dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario in casa circondariale per soggetti di bassa-media pericolosità. Non saranno smarrite le caratteristiche riabilitativa e custodiale che consentirebbero anche di salvaguardare i risvolti occupazionali del territorio. Inoltre, saranno recuperati anche reparti che si riteneva ormai inutilizzabili e che saranno un punto di riferimento relativamente a determinate esigenze custodiali. La nuova realtà ospiterà una sezione per minorati psichici che era stata trasferita presso il carcere “Pagliarelli” di Palermo a causa del sovraffollamento in Opg a seguito del quale la commissione parlamentare presieduta da Ignazio Marino dispose il sequestro di alcuni padiglioni. L’Ospedale Psichiatrico di Barcellona Pozzo di Gotto è tra i pochi in Italia ad avere dato via nei tempi utili al percorso di trasformazione.

di Benedetto Orti Tullo