Gotha Pozzo2, Aquilia e Scirocco assolti dal reato di estorsione

0
118

Condannati per concorso esterno in associazione mafiosa, assolti dal reato di estorsione aggravata. Si è concluso così lo stralcio del processo di primo grado a carico degli imprenditori  Mario Aquilia, 46 anni di Barcellona e Francesco Scirocco, 49 anni di Gioiosa Marea. Per i due, coinvolti nelle operazioni Gotha e Pozzo 2, il pm Fabio D’Anna aveva chiesto la condanna a 13 anni di reclusione. Il Tribunale di Barcellona ha condannato entrambi a 7 anni disponendo però l’immediata scarcerazione. Aquilia e Scirocco erano stati arrestati nel giugno 2011 nell’ambito del blitz “Gotha/Pozzo 2” eseguito dai carabinieri del Ros. Secondo l’accusa, la richiesta di denaro sarebbe stata compiuta  nei confronti dei titolari dell’impresa “Sed” di Ragusa impegnata nei lavori di metanizzazione eseguiti tra Montalbano Elicona e Messina. Gli avvocati difensori Giuseppe Lo Presti e Nicola Verderico per Aquilia, Carmelo Occhiuto e Nino Favazzo per Scirocco, sono riusciti a smontare la tesi dell’estorsione e soprattutto ottenere la libertà per gli assistiti che hanno trascorso gli ultimi 4 anni tra carcere e domiciliari.

Morosito