Il gesto d’amore di Santa Mantarro

0
124

Ha ridato speranza ad altre quattro persone il gesto d’amore di Santa Mantarro, 60enne messinese deceduta mercoledì sera all’Ospedale “Fogliani” di Milazzo a seguito di un’emorragia cerebrale che l’ha colpita mentre si trovava sul posto di lavoro. La donna, dipendente di un supermercato di Via Carlo Botta a Messina e iscritta all’Aido, ha donato i suoi organi, anche grazie alla solerzia di una famiglia, la sua, composta dal marito e quattro figli, che crede fermamente nella vita e nei suoi valori. Una volta accertato il decesso della paziente, ricoverata da dieci giorni presso il reparto di rianimazione, sono state avviate tutte le procedure per poter eseguire l’espianto degli organi. Il delicatissimo intervento, condotto con grande cura, attenzione e professionalità dalle equipe preposte, è durato ben cinque ore. Il fegato è stato destinato all’ISMETT di Palermo, un rene è andato al Civico di Palermo, l’altro ha raggiunto il Policlinico di Catania. Le cornee sono invece state destinate alla banca degli occhi in attesa di un ricevente. Grazie a questo meraviglioso atto di generosità, altre persone potranno vedere migliorare la loro qualità della vita. Un gesto di estremo amore che attualizza in maniera forte la tematica importante della donazione di organi.