Upea, domenica a Sassari

0
34

Da un’isola all’altra. L’Orlandina per la ventitreesima giornata della Lega Serie A Beko tornerà in Sardegna, dove lo scorso 25 settembre s’è aggiudicata il Città di Cagliari proprio contro la Dinamo Sassari dell’ex coach Meo Sacchetti per 71-75, e coach Griccioli nella conferenza pre gara mostra totale concentrazione sulla prossima avversaria. ◄«A Sassari, non c’è neanche bisogno che lo dica io – afferma l’allenatore dell’Upea Capo d’Orlando – sarà una gara molto difficile. Non avranno Edgar Sosa, ma sono i detentori della Coppa Italia e nonostante il valore del giocatore non ne sentiranno la mancanza.  Noi andiamo lì per giocarci la gara, siamo fiduciosi anche perché (ride, ndr) abbiamo fino ad adesso ribaltato tutti i nostri pronostici. Sappiamo che fisicamente e atleticamente sarà una gara molto impegnativa, ma andiamo lì coscienti che abbiamo delle carte da poter giocare. Dovremo tenere soprattutto mentalmente, perché loro esprimono un gioco che gli permette di poter recuperare parziali in qualsiasi momento».

Gli exploits in trasferta ad Avellino e a Caserta sono serviti tra l’altro a dare fiducia al gruppo e nonostante l’ultima rocambolesca sconfitta in casa, il gruppo guidato da coach Griccioli sa che con tenendo un livello d’intensità può far bene contro qualunque compagine. «I risultati che abbiamo ottenuto finora – commenta Griccioli – sono sotto gli occhi di tutti e dobbiamo solo restare concentrati su noi stessi. Dobbiamo porre l’accento sul grande miracolo sportivo che stiamo riuscendo a portare a termine con fatica per rimanere in A. Una realtà come Capo d’Orlando è unica e meravigliosa, stare qui è già di per sé stimolante per dare il meglio».

Morosito