Torregrotta in lutto per Antonino

0
144
Morosito

Diciassette anni e un bagaglio di sogni. Normale a quell’età. Una moto, una passione. Tante passioni. Tutto finito in un attimo, in un tragico istante che ti costa la vita. Antonino Fobert, 17 anni, di Torregrotta, è morto a seguito di un tragico incidente verificatosi sul Viale Europa, una delle principali arterie cittadine, all’altezza di un rifornimento di carburante. Era una tranquilla domenica sera, quando la sua Yamaha 50, per cause ancora in corso d’accertamento, si è scontrata con una Ford Ka. La dinamica del sinistro è al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo che, dopo avere transennato l’area interessata nel tentativo di tenere quanto più lontani possibili i curiosi, hanno effettuato tutti i rilievi del caso necessari a determinare le cause dell’impatto costato la vita al giovane. Inutile l’intervento del 118, il cui personale non ha potuto far altro che constatare il decesso. Antonino sarebbe morto infatti sul colpo. Un ragazzo pieno di sogni e speranze con una passione per la sua moto, con la quale voleva girare il mondo ed un grande amore per lo sport. Era un bravissimo atleta, specialista dei 400 metri su pista e di corsa campestre. Gareggiava per la Athlon San Giorgio dopo essere stato nell’Indomita Torregrotta. Non solo un ottimo atleta, ma anche un bravissimo ragazzo, dolce e semplice, come testimoniano i tantissimi messaggi d’affetto che campeggiano sulla sua bacheca Facebook. Come testimonia anche e soprattutto il suo impegno parrocchiale, dove svolgeva la funzione di ministrante con grande senso del dovere. Antonino era anche un bravo studente e frequentava l’Istituto Tecnico Nautico “Caio Duilio” di Messina. Un destino infame lo ha strappato via troppo presto alla vita, ai suoi sogni, ai suoi legittimi desideri, all’amore dei suoi genitori e della sua famiglia. Quella famiglia che lo seguiva amorevolmente in tutto e per tutto e che oggi conosce il dolore più grande.