Upea, Burgess a rischio taglio

0
32

Quattro sconfitte di fila ed una classifica che si è accorciata in basso lasciando presagire una lotta a 4 per salvarsi.
In un mese, l’Orlandina Basket è passata dall’euforia di un girone di andata chiuso meglio di quanto fosse stato programmato, alla paura del doversi guardare alle spalle.
E non sono tanto le sconfitte a preoccupare, quanto piuttosto l’involuzione del gioco e l’atteggiamento di alcuni di quei giocatori che dovrebbero esprimere il maggior talento.
Ieri sera, nel corso di Terzo Tempo, si è parlato approfonditamente di quanto sta accadendo col direttore sportivo Giuseppe Sindoni che ha annunciato imminenti tagli.
“Capo d’Orlando- ha detto Sindoni- lotterà per salvarsi, dobbiamo ricominciare a farlo tutti insieme. Ci saranno gare molto importanti da qui in avanti e l’apporto della nostra gente sarà fondamentale. L’1 marzo arriverà ad Avellino una squadra pronta e motivata. Il mercato non è dato solo da esigenze, ma da opportunità”.
Nessun nome, ma l’indiziato numero 1 per la rescissione del contratto e Burgess, giocatore che ha dato sempre meno di apporto. A serio rischio anche la posizione di Austin Freeman, giocatore osannato sino alla fine dell’andata ma che nelle ultime 4 giornate ha mostrato il peggio del suo carattere con partite indolenti e sconclusionate. Ovviamente, per quanto riguarda Freeman il problema è legato alla difficoltà nel trovare un giocatore che garantisca tanti punti. Oltretutto, per una squadra costruita soprattutto sugli esterni e completata da atleti di non eccezionale talento, si tratterebbe di rivoluzionare le fondamenta visto che dopo il taglio di Flynn gran parte del peso offensivo è passato sulle spalle della guardia del Maryland. In ogni caso, le decisioni arriveranno a breve, visto che dopo la pausa per le final eight di coppa, ci saranno da affrontare le trasferte di Avellino e Caserta.

Morosito