Gioco clandestino, sequestri della Guardia di Finanza

0
165
Morosito

Capillare attività di controllo condotta dalla Guardia di Finanza di Messina, presso circoli privati, associazioni ed agenzie di scommesse, per il contrasto al gioco d’azzardo e clandestino. A Messina sequestrate  41 apparecchiature, prive di autorizzazione  o con software alterato. Tali apparecchiature non erano collegate alla rete telematica dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato . In tal modo i gestori evitavano il controllo degli incassi e del corretto funzionamento degli strumenti. Sottoposti a sequestro anche  7 Totem, terminali da gioco collegati ad internet su siti stranieri, tramite i quali è possibile effettuare scommesse e collegarsi a casinò virtuali. Constatate violazioni amministrative per oltre 480 mila euro. Due persone sono state denunciate