Pino escluso dalle primarie, Pd spaccato a Milazzo

0
129

Escluso dalle primarie del Pd, rimane il candidato a sindaco da battere. Carmelo Pino, primo cittadino di Milazzo, che di recente aveva aderito al Pd, si è visto sbarrare la strada delle primarie – che dovrebbero tenersi fra un mese – dopo la nota ufficiale del segretario regionale del Pd, Fausto Raciti. Per le primarie sono in lizza Giovanni Formica e Salvatore Presti. Per ora. E nell’attesa di possibili decisioni del partito a livello nazionale, si scatenano polemiche – e non potrebbe essere altrimenti – nella campagna elettorale di Milazzo. La posizione dei circoli milazzesi, che era nota da tempo, ha prodotto un primo importante effetto. Carmelo Pino escluso dalle primarie del Pd. E nell’attesa di un possibile cambio di rotta del Pd a livello nazionale, il sindaco di Milazzo è partito all’attacco: le primarie di Milazzo sono un grande bluff, ha scritto Pino, tutto studiato per evitare in qualsiasi modo la mia partecipazione. Una cosa è certa, prosegue la nota del sindaco, che ha annunciato di essere comunque in lizza per palazzo dell’aquila per il secondo mandato consecutivo: cinque anni addietro, quando il partito democratico ha sostenuto la coalizione Pino, ci siamo trovati di fronte la corazzata del centro-destra e grazie all’indipendenza dei milazzesi, siamo riusciti a sconfiggerla. Anche in questa occasione andremo avanti per la nostra strada. Siamo pronti a dare battaglia per respingere i vecchi fantasmi del passato che hanno messo in ginocchio i milazzesi. Raciti sappia in ogni caso che con la sua irresponsabile decisione ha ulteriormente spaccato il partito a Milazzo.

Morosito