Barcellona, in sette contro la Collica

0
20

Al momento ci sono solo sette firme, ma la situazione è in evoluzione, con gli incontri già programmati trai i vari gruppi e quello di domani, aperto a tutti, indetto dal presidente del consiglio comunale, Angelo Pino. Questi gli elementi, tra indiscrezioni e dati certi, riguardanti la saga della mozione di sfiducia al sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Maria Teresa Collica. Sembra che l’iniziativa dei capigruppo di “Nuova alleanza”, Gianluca Sidoti e di “Fratelli d’Italia”, Giuseppe Sottile, non sia stata accolta nel modo come loro si attendevano. Ma prima di dire che questa proposta di sfiduciare il primo inquilino di Palazzo Longano sia stata recepita tiepidamente dai gruppi consiliari e che, per questo, sarà bocciata, bisogna aspettare oggi e domani e chissà quanto ancora. Si sa che sono in programma incontri per discutere i punti della mozione, ma soprattutto preventivamente sul modo di porsi nei confronti della stessa. Le interpretazioni non sono univoche, tanto da far pensare che non ci sarebbero i numeri nemmeno per firmare la proposta. Gli incontri in programma in queste ore saranno portatrici di notizie, in un senso o nell’altro; ma più chiarificatore potrà essere l’incontro aperto a tutti gruppi politici e non solo ai consiglieri indetto dal presidente del consiglio Pino per domani, alle 11.30, nell’antisala consiliare di palazzo Longano. Qui si conosceranno gli esiti degli incontri di questi giorni e i partiti potranno dire la loro, se rafforzati nella proposta della sfiducia o restii a voler avviare un impeachment passato da tempo il giro di boa del primo mandato Collica.

Morosito