Rometta, presi i grossisti della droga

0
157

Sono stati sorpresi con due panetti di hascisc, ognuno del peso di 100 grammi. Per questo, per due cittadini di origine straniera, ma residenti nella Valle del Mela, è scattato l’arresto. Ad eseguirlo sono stati i Carabinieri delle Stazioni di Rometta Marea, San Pier Niceto, Fondachello Valdina  e Roccavaldina. I militari stavano svolgendo un servizio di prevenzione al fenomeno dello spaccio di stupefacente su tutta la fascia tirrenica che interessava territori che fanno da “cuscinetto” tra Messina e Milazzo. Alla base dei controlli anche indagini che avevano accertato un cospicuo traffico di stupefacenti che riforniva tutti i giovani pusher della zona. L’approvvigionamento, negli ultimi mesi, avveniva tramite di due giovani stranieri, che come grossisti, dopo aver acquistato lo stupefacente presumibilmente a Catania si dirigevano in macchina sulla fascia tirrenica per distribuire la droga a piccoli spacciatori che poi la vendevano al dettaglio. Al termine di controlli e pedinamenti, i Carabinieri hanno setacciato tutte le vie di accesso c sia ai caselli autostradali che sulla Statale 113. Così è stata fermata una Fiat Panda a bordo della quale si trovavano Ardit Rexhvelaj 23enne albanese, residente in Pace Del Mela e Mohamed Hassan Abouel Ela 31enne egiziano, domiciliato a San Pier Niceto. Al termine della perquisizione sono stati trovati in possesso di due panetti di hascisc avvolti da pellicola trasparente. La droga era nascosta sotto il giubbotto dell’egiziano, dove era stata appositamente ricavata una tasca. Nel corso della perquisizione veicolare è stata anche rinvenuta una modica quantità di cocaina e un bilancino di precisione. I due venivano sono stati così arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e trasferiti al carcere di Gazzi.