L’accusa del sindaco, “al comune di Tortorici gli uffici rallentano il pagamento degli stipendi”

0
164

Si apre una nuova polemica sul fronte del pagamento degli stipendi arretrati al comune di Tortorici. Il sindaco Carmelo Rizzo Nervo, infatti, con una lettera al segretario comunale e per conoscenza a sindacati e prefettura, afferma che da oltre 15 giorni, nonostante le somme siano depositate in banca, risultano essere in lavorazione gli stipendi dei mesi di settembre ed ottobre.
Il primo cittadino, quindi, chiede la motivazione del gravissimo ritardo e che vengano individuati i responsabili ed adottata nei loro confronti, la procedura di accertamento disciplinare per scarso rendimento.
Rizzo, invita il segretario a voler dare disposizione per il pagamento degli stipendi di novembre, dicembre e tredicesima entro due giorni, compatibilmente con la disponibilità di cassa e di voler comunicare lo stato d’avanzamento della lavorazione.
Infine il capo dell’amministrazione sollecita entro i prossimi tre giorni tutte le pratiche per velocizzare il processo ed evitare discrasie contabili tra il programma paghe e quello di contabilità, come verificatosi in passato con danno economico per il Comune. Per farlo, Rizzo chiede che si proceda ad attivare il collegamento telematico tra le procedure paghe e contabilità.