Questura di Messina, bilancio di un anno

0
439

La questura di Messina ha presentato alla stampa il consueto bilancio di fine anno. E’ stata come sempre una intensa e proficua attività quella posta in essere dagli agenti della squadra mobile e dei commissariati della provincia, sotto le direttive del Questore Giuseppe Cucchiara, insediatosi proprio nei primi giorni di Gennaio 2014. L’anno che va in archivio ha visto una recrudescenza dei fenomeni di microcriminalità, con un aumento di furti del 15,38% e rapine, circa il 66% in più. Solo 16 le denunce di estorsione, con un calo rispetto al 2013 di oltre il 42%. Dato che evidenzia la tendenza, purtroppo ancora persistente, a non denunciare. Calo anche per gli omicidi, due nel 2014 contro i 4 del 2013, avvenuti in provincia, con vittime stranieri e per motivi personali,  più a motivi personali ma mai legati a retroscena di tipo mafioso. Sette invece i tentati omicidi. 406 le persone arrestate dalla Polizia, 806 quelle denunciate in stato di libertà su un totale di oltre 130 mila persone identificate, 7 ammonimenti per stalking, 5 per violenza domestica e 63 mila veicoli controllati.  I dati forniti dalla Questura messinese riguardano 365 giorni di attività di tutti i reparti della Polizia, dalle Volanti alla Squadra Mobile, dall’Ufficio Immigrazione alla Polizia Amministrativa e Sociale, dalla Polizia Ferroviaria a quella Frontiera e Stradale. Proprio la Polstrada chiude l’anno con 7744 pattuglie effettuate, 55 serizi con autovelox, ed oltre 17 mila verbali per violazioni al codice della strada. 14 mila162 i controlli con etilometro. La Polizia ferroviaria ha identificato più di 7 mila persone, con oltre 1000 pattugliamenti in stazione, 311 servizi antiborseggio, e 644 pattuglie sui treni. 1250 i convogli ferroviari scortati, 11 i minori rintracciati. Grande mole di attività anche perla Polizia di Frontiera, con 24 mila controlli, 140 visti. Capitolo a parte, per gli sbarchi. 17 in tutto quelli avvenuti, che hanno comportato l’identificazione di oltre 12mila profughi. 179 i provvedimenti di allontanamento disposti dall’ufficio immigrazione, oltre 6700 i permessi di soggiorno rilasciati o rinnovati. “Ringrazio per il lavoro e l’impegno ognuno degli agenti – ha detto il Questore – ricordando anche i servizi di Ordine Pubblico effettuati e la celerità con cui la Polizia è riuscita a risolvere casi e rintracciare i responsabili in tempi brevissimi. L’attenzione che mettiamo anche in episodi che potrebbero sembrare di poca rilevanza, conferma l’impegno assunto dalla Polizia nell’esserci sempre”.
(foto www.tempostretto.it)