Proroga ai precari nei Comuni dissestati: “evitata una discriminazione”

0
95
 “Siamo molto soddisfatti perché con l’approvazione di questa norma si  evita un’ingiusta discriminazione nei confronti dei lavoratori precari dei Comuni in dissesto o predissesto”. E’ il commento dei parlamentari regionali del Partito Democratico,  Giuseppe Laccoto e Filippo Panarello in merito all’approvazione della norma con cui si estende ai lavoratori precari in servizio nei comuni che hanno sforato il patto di stabilità o in situazione di pre-dissesto e dissesto la possibilità di prorogare i contratti dei lavoratori precari fino al 31 dicembre 2015. In provincia di Messina, il provvedimento interessa i comuni di Milazzo e Tortorici.
“ Il provvedimento – spiegano –  sarà valido fino al 31 dicembre 2015 come previsto per tutti gli altri contrattisti. Adesso bisogna avviare le stabilizzazioni per coprire i vuoti in organico in tutti gli Enti interessati. Per i Comuni in dissesto o predissesto che, com’è noto, non possono procedere a nuove assunzioni è auspicabile – concludono Laccoto e Panarello – una modifica della normativa nazionale che consenta di assicurare una prospettiva a lavoratori che da molti anni svolgono con dedizione la loro attività al servizio della pubblica amministrazione”.
Morosito