In arrivo altro freddo e tanta neve

0
154
Morosito

Le temperature stanno diminuendo in maniera netta con la neve che ha già fatto la sua comparsa su Peloritani, Nebrodi e Madonie a partire dai 900 metri di quota. Ma si tratta soltanto di un primo assaggio di quello che probabilmente sarà ricordato come un vero e proprio evento per tutta la Sicilia. Ed infatti masse d’aria gelida, direttamente dalla Scandinavia, sono in rotta verso il nostro territorio con la nostra regione che sarà centrata in pieno da una vero e proprio bolide gelido a tutte le quote in grado di portare la neve addirittura fin sulla costa a partire dalla serata di domani, martedì 30! E’ questa l’evoluzione prevista stando alle attuali mappe dei modelli matematici che ora dopo ora stanno confermano la portata e l’intensità del freddo. L’unica incognita è rappresentata dalle precipitazioni, che non mancheranno ma che non saranno omogenee né continue. L’area che verrà maggiormente colpita sarà senza dubbio quella tirrenica e nebroidea, già i paesi collinari vedranno tantissima neve mentre a livello del mare non mancheranno certamente le fioccate con accumuli anche di qualche centimetro fino in spiaggia. La zona tra Barcellona e Cefalù pare al momento quella più esposta, infatti i nuclei perturbati giungeranno dal mare e impatteranno con la terraferma scaricando al suolo precipitazioni che non potranno che assumere carattere nevoso ovunque date le temperature previste. E a proposito di temperature, prepariamoci a valori record che davvero raramente in Sicilia abbiamo registrato. Domani, in particolare dal pomeriggio, la colonnina di mercurio subirà un vero e proprio crollo, in serata sono previsti valori di poco superiore allo zero anche in riva al mare e sarà proprio questo il momento più favorevole alle nevicate anche in pianura. Per tutta la notte e per l’intera mattinata di mercoledì 31, le condizioni resteranno instabili con nevicate intermittenti su tutto il messinese anche a livello del mare. Molte località costiere lambiranno gli zero gradi, valori davvero eccezionali. La ventilazione si manterrà tesa da Nord, per questo la sensazione di freddo sarà ancora più accentuata. La previsione, però, rimane molto delicata data l’eccezionalità dell’evento, difficile da interpretare anche per i migliori modelli.