Upea domenica a Brindisi

0
24
Morosito

Orlandina di scena a Brindisi domenica nella undicesima giornata del campionato di serie A (gara come sempre in diretta su AM a partire dalle ore 18.10). Nella rituale conferenza pre gara oltre a coach Griccioli il centro Dario Hunt (nella foto in alto).  «Avremo tre gare in 10 dieci giorni – commenta il capo allenatore dell’Orlandina – sarà una sorta di tour de force, ma ci faremo trovare pronti. Adesso andiamo a Brindisi a giocare con una squadra molto forte e atletica, allenata bene da Bucchi che ritengo uno dei più bravi ed esperti allenatori. Giocare in Puglia non è mai semplice, il pubblico è molto caldo e inoltre Brindisi è la miglior difesa del campionato. Noi lavoreremo per non farla azionare muovendo bene la palla». Ieri pomeriggio è arrivata la firma di Nik Cochran e il playmaker potrebbe debuttare già domenica al PalaPentassuglia, ma coach Griccioli non può ancora sorridere appieno. Ieri infatti Burgess non ha terminato l’allenamento per un problema muscolare. «Cochran ci sta già dando una mano – continua il coach ex Scafati – lo scorso anno in Spagna, in un campionato ritenuto superiore alla nostra A, ha avuto un buon minutaggio. Domani Brad farà un’ecografia e ne sapremo di più. Però – scherza Griccioli – possiamo essere felici, perché l’ultima volta che abbiamo inserito un giocatore, si sono fermati in due, adesso solo uno.  È chiaro che l’eventuale mancanza di Brad si farà sentire, perché Brindisi è una squadra fisica. Ma abbiamo fatto bene in situazioni peggiori, davanti alle difficoltà reagiamo da vera squadra».

Una delle note più positive del campionato dell’Orlandina è senza ombra di dubbio Dario Hunt. Il centro dell’Orlandina termina le gare praticamente sempre in doppia doppia (11.2 punti e 9.6 rimbalzi di media) e dimostra anche in conferenza stampa di non essere ancora sazio. «Ho lavorato molto in estate per arrivare pronto per questo campionato – afferma Hunt – lavorando duro spesso poi si fa bene. I risultati di oggi sono solo il frutto del lavoro, mi sta tornando tutto utile, speravo che avessi questo tipo di riscontro sul campo.

Siamo una squadra buona – conclude Hunt – abbiamo vinto gare importanti senza molti giocatori, una volta che saremo al completo potremo sicuramente essere più pericolosi».