Rizzo Nervo “torna” Sindaco

0
104

Il Tar rimette in sella il Sindaco di Tortorici Carmelo Rizzo Nervo. Il primo cittadino era stato sospeso dalla carica lo scorso 28 novembre da un provvedimento del Prefetto di Messina in applicazione del decreto legislativo 235 del 31/12/2012, la cosiddetta Legge Severino. Il provvedimento è stato preso per effetto della sentenza di condanna a carico di Rizzo Nervo, emessa dal Tribunale di Patti nel Aprile 2011, ad otto mesi di reclusione pena sospesa per il reato di abuso d’ufficio aggravato.  La vicenda risale al 2003, quando Rizzo inviò alcuni operai comunali ad aprire la strada di un privato oggetto di contesa tra vicini. Il proprietario denunciò il sindaco e dopo otto anni giunse la sentenza di primo grado. Il processo d’appello è fermo da tre anni e, secondo i suoi legali, il reato sarebbe già prescritto. Adesso è arrivata la decisione della terza sezione Tribunale Amministrativo di Catania che, con un decreto presidenziale, ha sospeso il provvedimento del Prefetto di Messina, in attesa dell’udienza di sospensiva già convocata per il 14 gennaio. Accolta, nella sostanza, la tesi difensiva dell’avvocato Rosario Ventimiglia, con il Tar che ha citato i precedenti del Tribunale Amministrativo della Campania e del Consiglio di Stato che, già nel caso del sindaco di Napoli De Magistris, hanno messo in forte dubbio la retroattività degli articoli 10 e 11 della Legge Severino. In pratica, il decreto presidenziale della Terza Sezione del Tar di Catania ha anticipato i contenuti della sentenza che verrà formulata a metà gennaio. Intanto il Sindaco di Tortorici torna  al suo posto.