Tusa, donatori grazie alla Carta d’Identità

0
82
Morosito

Il 9 dicembre 2014 è una giornata storica per il Comune di Tusa. Difatti, si è proceduto alla sottoscrizione della convenzione tra il Comune di Tusa, rappresentato dal Sindaco Angelo Tudisca, ed il Centro Regionale Trapianti di Organi della Regione Sicilia, rappresentato dal Direttore, Dott. Vito Sparacino.
Il Comune di Tusa sarà il primo Comune della Sicilia in collegamento con il Sistema Informativo Trapianti (SIT) che registrerà ed invierà nell’immediato la volontà dei cittadini.
Ad ogni cittadino, che andrà a rinnovare la carta d’identità, verrà chiesto se vuole o non vuole esprimere la propria volontà a donare gli organi e se lo vorrà fare, la sua decisione verrà contestualmente comunicata al Centro Nazionale Trapianti.
Il cittadino che rinnova la carta di identità e si sente rivolgere questa domanda sarà così portato a riflettere sull’importanza di donare gli organi.
“Ancora una volta Tusa – afferma il Sindaco Angelo Tudisca – si distingue per le buone pratiche. Oggi abbiamo dato seguito alla Deliberazione approvata dal Consiglio Comunale su proposta del Consigliere Comunale Dott. Pasquale Serruto. Si tratta di un ulteriore servizio che offriamo ai cittadini ed arricchisce l’intera nostra comunità. Spero che altri Comuni seguano il nostro esempio, perché si tratta di una scelta di grande civiltà e dichiarare di voler diventare donatore è un atto di amore nei confronti della nostra società”.
“Questo è un primo passo per un cambiamento culturale sul tema della donazione degli organi e un modo per aumentare il numero dei potenziali donatori. Donare gli organi è un modo per esprimere il proprio impegno civico” ha ribadito il Consigliere Serruto.
Il Comune, aveva già ottenuto il software idoneo e con il personale del centro trapianti ha formato i dipendenti dell’Ufficio Anagrafe.
Nei prossimi giorni verrà avviato un piano di comunicazione che terrà conto delle linee d’indirizzo elaborate dal Centro Nazionale Trapianti (CNT).