Sant’Agata, riprende la raccolta rifuti

0
25
Morosito

La raccolta rifiuti a Sant’Agata Militello è ripresa stamattina dopo quattro giorni di sciopero dei dipendenti della Multiecopalst. Lo sblocco della vertenza è giunto nella tarda serata di ieri quando dal Comune è arrivato il via libera alla firma dell’immediato trasferimento alla ditta di una parte del prestito ricevuto dal Comune dalla cassa depositi e prestiti per il pagamento dei debiti con l’Ato. L’amministrazione comunale si è quindi impegnata a versare nelle casse dell’impresa 544 mila euro, circa un terzo del milione 800 mila ottenuto con il prestito agevolato da rimborsare in trent’anni. Alla luce di ciò, gli operatori della raccolta, in sciopero da Martedì scorso per la mancata corresponsione degli stipendi da Maggio in avanti e con preavviso di licenziamento già notificato da parte dell’impresa per il prossimo 31 Dicembre, hanno dunque ripreso stamani il servizio, scongiurando un’emergenza rifiuti che a Sant’Agata era già incombente e rischiava di travolgere il paese nel primo lungo weekend delle festività natalizie. La situazione per le strade del paese dovrebbe dunque tornare lentamente alla normalità, probabilmente già entro la sera di Sabato. Ancora presto, invece, per dire se a tornare alla normalità sia anche la vertenza degli operatori. Per Martedì, infatti, è previsto un incontro tra i rappresentanti sindacali ed i vertici dell’impresa Multiecoplast, che dovrebbe servire a quantificare i pagamenti degli stipendi arretrati. L’intesa di massima è quella di allineare gli stipendi del personale impiegato su Sant’Agata a quelli dei colleghi in servizio presso altri comuni, con il pagamento fino alla mensilità di Settembre .