La S.G.B. Rally cerca l’en plein al “Monti Nebrodi”

0
73
Morosito

Si accendono i motori  per il primo “RallyDay Monti Nebrodi”, ultimo appuntamento stagionale con il Campionato automobilistico siciliano Rally 014 indetto da Aci Csai. Nel fine settimana, nei giorni 6 e 7 dicembre sulle strade di Sinagra, Castell’Umberto, Raccuia e Tortorici, si assegneranno gli ultimi titoli di categoria ancora in lizza. Di questi ben quattro potrebbero andare ad appannaggio della scuderia di San Piero Patti S.G.B. Rallye. La classe N1 vede primo il giovanissimo Andrea Borrello di San Piero Patti che dovrà difendersi dagli attacchi di altri agguerriti avversari a pochi punti da lui, la classe A5 sarà quella più combattuta dove il vincitore dello scorso anno, il barbiere volante Nicol Ridolfo cercherà di confermarsi campione siciliano, attualmente nicol occupa il secondo posto e farà di tutto per vincere coadiuvato come sempre da Antonio Tumeo a bordo di una Peugeot 106 dell’autotecnica racing di Leo Salpietro.  Pratica quasi chiusa in classe RS1 dove al pilota della SGB Tindaro Borrello in coppia con Kevin Schepis gli basta partire per vincere il titolo a bordo della sua Fiat Cinquecento Sporting. Altra classe da assegnare la RS4 dove il portacolori sgb Alessio Pandolfino attualmente secondo cercherà di agguantare il primo posto.
La scuderia S.G.B. Rallye, già laureata campione siciliana assoluta con una gara di anticipo, nel corso della stagione si è dimostrata la più attiva e vincente collezionando in ambito rally oltre 50 podi di categoria con 26 primi posti e 5 assoluti di scuderia. La Scuderia diretta con grande passione dal presidente Giuseppe Gulino, oltre 40 anni di esperienza nel settore automobilistico, e da un direttivo formato da altri 11 professionisti e appassionati tra cui il vicepresidente Dino Nucci, pilota e professionista del settore automotive, il direttore sportivo Mauro Gulino, ex pilota ed ex commissario tecnico, l’Ingegnere Rosario Gulino che ricopre il ruolo di direttore tecnico, il segretario Carmelo Truglio cofondatore insieme a Gulino della scuderia e dai consiglieri Max Merendino, Giuseppe Bellini, Salvatore Calabrò, Alessandro Tricoli, Davide Mazzotti, Benedetto Elfio e dal giornalista Alessandro Denaro che ricopre il ruolo di responsabile dell’ufficio stampa. Durante la stagione agonistica 2014 la scuderia S.G.B. Rallye ha schierato in ambito rallystico ben 104 equipaggi diversi, facendo registrare anche un record di iscritti al Rally Fabaria dove si è presentata con 37 equipaggi diversi. Una vittoria arrivata grazie anche alla diretta e stretta collaborazione della scuderia con altri team come la BlueOrange di Francesco Caramazza, l’Autotecnica Racing di Leo Salpietro e la Faical Corse di Calleia e Faija e molte altre realtà locali. “Per noi è il coronamento di una stagione trionfale, un risultato ottenuto con i sacrifici di tutto il direttivo e la passione dei nostri soci piloti, navigatori e collaboratori. Vorrei dedicare questa vittoria al nostro presidente, nonché mio padre, Giuseppe Gulino che dà l’anima per questa scuderia, ringrazio mia moglie Antonella che mi ha sopportato oltre che supportato e aiutato durante tutta la stagione e un pensiero anche all’amico scomparso Agostino Biondo fondatore anche lui di questa nostra realtà, perchè sono sicuro che sarebbe orgoglioso di questo traguardo!” ha commentato il DS Mauro Gulino.