Sesso in cambio di un buon voto, docente ai domiciliari

0
115

Si trova ai domiciliari a seguito del provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Sara D’Addea, un insegnante sessantenne di educazione fisica accusato di molestie nei confronti di un’alunna quattordicenne. L’insegnante, promettendo un buon voto in pagella a fine anno, avrebbe tentato di instaurare un rapporto di complicità con la giovane. L’uomo è stato arrestato dalla Polizia a seguito di indagini coordinate dal Sostituto Procuratore Fabio Sozio. Due le circostanze contestate all’insegnante durante le quali si sarebbero consumati gli abusi ai danni della studentessa. La prima risalente all’8 novembre scorso, quando l’uomo – secondo l’accusa- avrebbe tentato un primo approccio con la ragazzina che avrebbe invitato a seguirlo in palestra. Il secondo episodio si sarebbe verificato, invece, il 14 novembre, a quanto pare sempre nei locali della stessa palestra scolastica. Due episodi che avrebbero turbato parecchio la giovanissima studentessa che quindi ha trovato il coraggio di raccontare ai suoi familiari quanto le era accaduto sia nella prima che nella seconda occasione. Appreso il racconto della congiunta, i familiari non hanno perso tempo ed hanno immediatamente provveduto ad informare il Dirigente della scuola presso la quale si sono verificati gli incresciosi fatti. Successivamente è stata informata la magistratura che ha condotto le indagini a riflettori spenti, ascoltando il racconto della giovane che ha descritto gli episodi attraverso l’ausilio di un esperto.

di Benedetto Orti Tullo

Morosito