Truffa per i contributi in agricoltura, i nomi delle persone coinvolte

0
141

Sono cinque i provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria nell’ambito di una inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza di Messina e dai  Carabinieri e che ha scoperto una vera e propria associazione a delinquere dedita alla truffa nei confronti dell’Agea, l’agenzia per le contribuzioni europee in agricoltura. Ordini di custodia per Sebastiano Armeli, consigliere comunale di Tortorici di professione veterinario e per la cognata Antonia Strangio, responsabile di un patronato che gestiva le pratiche per i finanziamenti agricoli. Obbligo di dimora a Capo d’Orlando per la moglie e il fratello  di Armeli, Natalina Strangio e Giuseppe Armeli. Obbligo di presentazione presso la caserma dei Carabinieri per Mariella Marino Gammazza. Durante l’operazione, sono stati sequestrati un appartamento nella via Consolare Antica di Capo d’Orlando e diversi titoli bancari. Ulteriori dettagli nella conferenza stampa al Comando Provinciale della Guardia di Finanza fissata per le 11.