Capo d’Orlando, dal Consiglio sì alla rinegoziazione dei mutui

0
55

Sono arrivati tutti dalla maggioranza i via libera in Consiglio Comunale a tutti i punti all’ordine del giorno. Poco meno di 4 ore di lavori per esitare i sei argomenti previsti. Approvata con i voti della maggioranza la ricognizione dei mutui che consentirà di ridurre di oltre 290.000 euro, l’ammontare delle rate a partire dal 2015. Così come annunciato nella conferenza stampa nel mese di ottobre è stato approvato il mutuo con la cassa depositi e prestiti  per i “Lavori di riqualificazione del Lungomare Andrea Doria, tratto compreso tra la via S. Giuseppe e la via Cordovena. Il punto è stato approvato con il solo voto contrario dei gruppi: “Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando”.
“Non siamo contro l’opera ma contro il metodo- hanno criticato i consiglieri di minoranza- dopo quasi vent’anni, alla scadenza del suo quarto mandato, il sindaco si accorge del lungomare e dell’esigenza di riqualificarlo. Prima 800.000 euro di finanziamento per 100 metri, poi la solita ordinanza e, infine, il colpo di teatro, un mutuo “blindato” a condizioni improponibili per trent’anni, l’ennesimo balzello da lasciare in eredità sulle spalle dei cittadini.A questo abbiamo votato contro non all’opera in se e per se.”
Con il solo voto della maggioranza sono stati approvati l’assestamento di bilancio di previsione 2014/2016 e la contrazione del mutuo con l’Istituto Credito Sportivo che servirà ad ammodernare il “Francesco Paolo Merendino”. Nel glorioso impianto calcistico, verranno realizzati due campi in sintetico omologati per i campionati dilettantistici regionali ed una tribuna per gli spettatori.