Capo d’Orlando, consegnata ufficialmente l’area portuale al Comune

0
213
Morosito

Funzionari dell’assessorato regionale al territorio, tecnici del comune ed il comandante della Capitaneria di Porto, hanno presenziato stamattina alla consegna ufficiale, da parte della regione, dell’area portuale e di tutte quelle demaniali interessate dal cantiere per il porto, al comune di Capo d’Orlando. Era l’ultimo passaggio tecnico necessario prima di impiantare il cantiere che dovrà realizzare il completamento dei lavori che prevedono una spesa da 48 milioni di euro.
Dopo il sopralluogo al porto, in contrada Bagnoli, i funzionario si sono trasferiti in contrada Testa di Monaco, dove finirà la sabbia del dragaggio e, quindi, in municipio per la firma della consegna delle aree interessate dal progetto.
“Adesso l’area è del comune- spiega Mario Valenti, il tecnico che per conto dell’amministrazione ha seguito come consulente l’iter procedurale- e quindi saranno i nostri uffici a coordinare i prossimi passaggi dei lavori veri e propri. Unitamente alla Capitaneria si disporrà la rimozione delle imbarcazioni anche se, dopo aver ascoltato le esigenze dei pescatori, vorremmo sgomberare solo le aree interessate materialmente al molo di sopraflutto (che sarà il primo ad essere interessato dal cantiere) lasciando le altre aree a disposizione anche durante i lavori.”
“La società che eseguirà i lavori avendone in cambio la gestione per i prossimi 60 anni- aggiunge Valenti- procederà subito al prolungamento del molo principale e poi si andrà al dragaggio. Il progetto prevede che la sabbia prelevata finisca nella zona di contrada Testa di Monaco, per alimentare le spiagge ad est del nostro comune. Una parte, comunque, potrebbe anche essere usata nella zona di San Gregorio, dove si registra una forte erosione del litorale.”