Capri Leone, volontari ripuliscono la Provinciale 157

0
21

Nel 1969, l’Università di Stanford  ha condotto un esperimento di psicologia sociale. Furono lasciate due automobili identiche, stessa marca, modello e colore abbandonate in strada, una nel Bronx, zona povera e conflittuale di New York, l’altra a Palo Alto, zona ricca e tranquilla della California.
Ciò che accadde fu che l’automobile abbandonata nel Bronx cominciò ad essere smantellata, tutti i materiali che potevano essere utilizzati vennero rubati e quelli non utilizzabili vennero distrutti. Al contrario, l’automobile abbandonata a Palo Alto, rimase intatta.
Tuttavia, l’esperimento non terminò così. Dopo una settimana, i ricercatori decisero di rompere un vetro della vettura a Palo Alto. Assistettero alla stessa dinamica di vandalismo che avevano registrato nel Bronx: furto, violenza e vandalismo ridussero il veicolo nello stesso stato di quello abbandonato nel quartiere malfamato di New York.
La teoria delle finestre rotte, dunque, è quella che investendo le risorse, umane e finanziarie, nella cura dell’esistente e nel rispetto della civile convivenza si ottengono risultati migliori rispetto all’uso di misure repressive. Al contrario, trascurando l’ambiente urbano, si trasmettono segnali di deterioramento, di disinteresse e di non curanza.

Su queste basi una cinquantina di volontari, tra cui sindaco ed amministratori di Capri Leone, hanno preso parte ieri mattina all’iniziativa lanciata dal vice presidente del consiglio comunale, Salvatore Ciminata, di ripulire le aree a ridosso della provinciale 157 che collega Rocca  con Capri Leone. Numerose squadre, si dalle prime ore del mattino, si sono messe al lavoro con entusiasmo, raccogliendo rifiuti che hanno riempito ben tre camioncini di materiale finito in discarica.
Stendini, un pc, due sedie da ufficio e tanta immondizia che nel corso degli anni si era accumulata ai margini della strada provincia, offrendo uno spettacolo pessimo a chi vi transita.
Una giornata di volontariato e soprattutto di sensibilizzazione al mantenimento dei luoghi in cui viviamo che ci si augura possa essere estesa anche ai comuni di Mirto, Frazzanò e Longi, attraversati dalla stessa strada.
La giornata è stata conclusa da un pranzo a buffet allestito all’aperto, nel centro storico di Capri Leone.