Misteri di Canneto, via i sospetti

0
42

“Occorre sgombrare il campo dal terribile sospetto che, con l’avviso di garanzia nei confronti di Giuseppe Pezzino per incendio doloso, lo Stato italiano abbia trovato un capro
espiatorio per evitare di dare spiegazioni sull’effettiva causa che origina gli incendi di Canneto di Caronia, forse perché coperta da segreto di Stato”. Lo afferma il Senatore Bruno Mancuso che  ha annunciato la presentazione di una nuova interrogazione parlamentare sul tema degli incendi misteriosi, a seguito delle recenti rivelazioni del direttore del Centro interistituzionale Francesco Venerando Mantegna che dal 2004 si occupò dei fenomeni. “Le recenti rivelazioni – prosegue Mancuso – sembrano confermare la tesi che difficilmente, e fino a prova contraria, gli incendi di Canneto possano essere riconducibili alla mano umana o al dolo di un presunto piromane”. Il Senatore del Nuovo Centro Destra si è quindi detto concorde col sindaco di Caronia Beringheli, nel chiedere che proseua il lavoro del comitato di studio, che nel 2008 ha subìto un brusco ed inspiegabile stop. “ C’è bisogno di fare finalmente chiarezza su questa inquietante problematica – conclude Mancuso – per quanto mi riguarda continuerò ad occuparmene fino a quando non arriverà una risposta netta e definitiva”.

Morosito