Orlandina, la “telenovela”… continua

0
89

Orlandina sempre più nel caos. La gloriosa società di Capo d’Orlando con quasi 70 anni di storia calcistica alle spalle, sembra ormai destinata al fallimento. Il presidente Massimo Romagnoli sommerso dai debiti sta cercando disperatamente di passare la mano. Dalla scorsa settimana un imprenditore campano, Saverio De Benedictis è in paese, questi parla e si muove già da presidente, anche se al momento sembra che non ci sia stato un formale passaggio di consegne. De Benedictis però non è nuovo a questo tipo di operazioni. Licata e Isernia sono state due precedenti esperienze, in ambedue le circostanze le società erano in procinto di fallire. Sia nel primo che nel secondo caso, De Benedictis si accompagnava con Santo Mazzullo che guarda caso è giunto a Capo d’Orlando già nel mese di giugno per allenare la formazione juniores (il tecnico della prima squadra era l’ucraino Viktor Pasul’ko) . Tanto a Licata quanto nell’Isernia, l’esperienza di presidente ed allenatore è stata particolarmente breve, in tutto neanche un mese. Infatti i due sono stati messi alla porta, nel breve volgere di qualche settimana. A Capo d’Orlando De Benedictis sta lavorando, come detto, già da presidente, favorito anche dalla continua  assenza di Romagnoli, attualmente in Russia per uno dei tanti viaggi d’affari, che lo portano sempre in giro per il mondo. Quindi, il presidente “in pectore”, questo pomeriggio ha affrontato la squadra che si stava regolarmente allenando al Ciccino Micale ma che aspettava, come promesso da Romagnoli, proprio oggi per avere saldati tre mesi di arretrati. Invece dei soldi però ai giocatori prima dell’allenamento è arrivato da parte del presidentissimo solamente un sms nel quale annunciava di aver ceduto tutto al magnate campano. De Benedictis, a sua volta ha promesso che entro lunedì 17 saranno pagati gli stipendi e che da domani si aggregheranno al gruppo ben 7 giocatori, tutti di categoria. Un’Orlandina quindi che si rinforza e con rinnovato spirito battagliero domenica prossima, guidata in panchina dal confermatissimo Antonio Alacqua, affronterà la Nuova Gioiese. Sarà questa l’ultima puntata della telenovela? O un’altra tappa verso l’inesorabile declino del club? Chi vivrà vedrà…