Violenze in famiglia e minacce all’ex moglie, due arresti

0
48
Morosito

Due storie diverse con lo stesso epilogo: l’arresto per maltrattamenti e minacce. I Carabinieri di Barcellona hanno arrestato un 35enne del comprensorio tirrenico ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravata, anche nei confronti dei figli. L’uomo era stato già stato costretto agli arresti domiciliari nel luglio dell’anno scorso per gli stessi motivi. Adesso, dopo un’accurata attività investigativa, condotta in collaborazione con i militari della Stazione CC di Spadafora, il G.I.P., ha deciso di aggravare la misura. Le indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, Mirko Piloni, hanno permesso di accertare nel giro di pochi mesi, le varie violenze poste in essere dall’uomo e che le stesse si verificavano già da diverso tempo. Adesso l’uomo si trova rinchiuso nel carcere di Gazzi a Messina. Sempre i carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto hanno arrestato un 35enne, responsabile di maltrattamenti nei confronti della propria ex-moglie. L’uomo seguiva continuamente la donna, insultandola e minacciandola. Molte volte si appostava sotto la sua abitazione, in attesa che uscisse per poterle rivolgere intimidazioni ed ingiurie. Spesso l’uomo si recava davanti alla scuola frequentata dai figli per ripetere minacce ed insulti. Sarebbero state numerose anche le telefonate minatorie nel corso della notte. A seguito delle indagini, i carabinieri hanno condotto l’uomo agli arresti domiciliari.