Pineta in fumo, danni per 300mila euro

0
66

E’ stato domato completamente solo intorno alle 19 di ieri l’incendio che, per oltre 27 ore, ha devastato la pineta di Piraino. Un patrimonio naturalistico per l’intero territorio, difeso per decenni e andato in fumo per un atto criminale. Chi ha appiccato fuoco, in una zona impervia del sottobosco, ha studiato nei dettagli come fare più danno possibile rendere difficoltose le operazioni di spegnimento. La Forestale di Sant’Angelo, che senza tregua ha lavorato allo spegnimento, deve adesso quantificare il danno che, secondo una prima stima, supera i 300.000 euro. Oltre al patrimonio boschivo ci sono da considerare infatti anche i danni agli impianti elettrici ed all’illuminazione della pineta ed i costi di spegnimento. Il canadair ha effettuato 30 lanci sfidando il forte vento di scirocco.
Ma è soprattutto la scomparsa di un luogo di cui tutti i pirainesi erano orgogliosi, in questo momento, a ferire i cittadini.
“Con la perdita della pineta Comunale, siamo tutti più poveri- commenta il gruppo di minoranza “Nuova Piraino” – il paese ha subito un colpo al cuore”
Un danno irrecuperabile che deve far riflettere e mette in allarme per le conseguenze future.
“Non è ancora il momento delle polemiche- aggiunge la minoranza- di verificare cosa è stato fatto e cosa si sarebbe potuto fare, se, ad esempio, come in passato è stato attivato un servizio di perlustrazione e presenza sul territorio specie nelle giornate più afose e di scirocco. Chiediamoci se la nostra comunità è in condizione di riflettere in maniera congiunta su quello che è successo. Se chi guida la comunità metterà da parte polemiche per riuscire ad aprire ad un confronto vero con tutti, a partire dai rappresentanti eletti dal popolo e con tutti coloro che, per esperienza o studi svolti possono capire gli effetti che questo disastro potrà portare in futuro (frane, pericolo per l’abitato a valle, danneggiamento delle infrastrutture dentro la pineta primo fra tutti l’acquedotto che l’attraversa)”.  Il gruppo di minoranza annuncia quindi la disponibilità a lavorare per questo.

Morosito