Capo d’Orlando, nasce il progetto MUSA

0
99

Sono state avviate dal comune di Capo d’Orlando le procedure per la realizzazione del progetto MUSA, al fine di consentire anche al territorio nebroideo la  partecipazione al processo di pianificazione della mobilità in vista della nuova programmazione europea 2014-2020. All’iniziativa, già avviata con un primo incontro il 30 settembre scorso presso la sede del comune paladino, hanno già aderito 47 Comuni del territorio nebroideo.
L’idea-forza del Progetto MUSA si basa su due cardini fondamenti, uno di contenuto, l’altro di metodo. In pratica rilanciare un approccio alle politiche di mobilità urbana e promuovere una procedura di costruzione degli strumenti di pianificazione integrata con la partecipazione attiva dei soggetti del territorio.
“Quale sarà il nostro domani, sarà la conseguenza dei nostri comportamenti di oggi- commenta il sindaco Enzo Sindoni- dividersi, temporeggiare o perdersi in chiacchiere non è più lecito, ne possibile. Confido nella volontà e nella capacità di colleghi e partners istituzionali per rendere il progetto MUSA , una concreta opportunità di sviluppo”.
I comuni che hanno già dato la loro adesione sono quelli di Acquedolci, Alcara li Fusi, Basico’, Brolo, Capizzi, Caprileone, Castell’Umberto, Caronia, Cerami, Cesaro’, Falcone, Ficarra, Floresta, Francavilla di Sicilia, Frazzano’, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Graniti, Librizzi, Longi, Mazzarà Sant’Andrea, Militello Rosmarino, Mistretta, Montalbano Elicona, Montagnareale, Naso, Nicosia, Nissoria, Oliveri, Patti, Raccuja, Regalbuto, Roccella Valdemone, Sant’Agata Militello, Santa Domenica Vittoria, Sant’Angelo di Brolo, San Fratello, San Marco d’Alunzio, Santo Stefano di Camastra, San Piero Patti, Sinagra, Torrenova, Tortorici, Tripi, Troina, Tusa, Ucria.

Morosito