Lipari, partorisce in casa grazie a “Facebook”

0
150
Morosito

Il punto nascita dell’ ospedale di Lipari è chiuso nonostante gli impegni presi dai politici per riaprirlo, così una donna isolana è riuscita a partorire in casa grazie a Facebook, dando alla luce una bimba di 3 chili e mezzo.
La donna, Laura Zaia, è stata assistita dall’ostetrica Antonina Giunta, conosciuta attraverso il social network e giunta da Catania. Le due donne si sono conosciute tramite il gruppo “Voglio nascere a Lipari, ma forse non potrò più farlo” creato da Saverio Merlino, segretario del Pd locale.
Il punto nascita a Lipari è chiuso da qualche anno, le donne in gravidanza sono costrette a girovagare tra gli ospedali di Milazzo, Patti e Messina. Qualche settimana fa due donne hanno rischiato di partorire sull’elicottero del 118 e sull’aliscafo.