Imponente incendio alla Raffineria di Milazzo – Video / Foto

0
361
Morosito

Un vasto incendio sta interessando in queste ore la Raffineria di Milazzo. Le fiamme sarebbero divampate tre quarti d’ora dopo la mezzanotte al serbatoio 513 e subito sono risultate ben visibili anche dai centri vicini. Al Comune di Milazzo si è insediato il COC con il Sindaco Carmelo Pino e l’Assessore all’ambiente Salvatore Gitto in costante contatto con la Prefettura di Messina che coordina gli interventi. Comprensibile panico per i residenti della zona.

10:18 Proseguono le operazioni di raffreddamento del serbatoio 513 avente una capienza di 500 mila litri di benzina. Proprio la notevole quantità di greggio già raffinata sta prolungando i tempi di spegnimento.
Si dovrà infatti attendere che l’incendio vada ad esaurimento. La Prefettura ha comunicato che la situazione resta sotto controllo ed ha confermato che non si registrano feriti. Si ribadisce così come già comunicato nel precedente aggiornamento che non ricorrono i presupposti per l’evacuazione della popolazione. Al Comune permane l’insediamento del nucleo di Protezione civile che continuerà ad aggiornare la cittadinanza.

10:03 Il sindaco Carmelo Pino ha allertato l’Arpa richiedendo l’immediato intervento a Milazzo al fine di verificare la situazione legata ai fumi sprigionatisi dall’incendio in Raffineria.
Il sindaco altresì, verificato che nel corso della notte molte famiglie di Milazzo e dell’intero hinterland della Valle del Mela hanno trascorso parecchie ore fuori casa, al fine di consentire un rientro all’interno delle abitazioni e per evitare ingorghi stradali e altri disagi, ha disposto la chiusura per la giornata odierna delle scuole cittadine di ogni ordine e grado.

6:56 Continua a bruciare il combustibile all’interno della cisterna 513 della raffineria. 

Diverse famiglie della Piana di Milazzo e dell’hinterland hanno abbandonato le loro abitazioni per allontanarsi. Diverse auto si sono riversate sulla SS113 e sulla litoranea in direzione Barcellona. La situazione sembrerebbe tuttavia sotto controllo. Per domare il rogo stanno lavorando i Vigili del Fuoco con l’aiuto di squadre di operai. E’ consigliabile rimanere in casa e tenere gli infissi chiusi. Il serbatoio 513 è lontano dagli impianti di produzione. Le fiamme sono state circoscritte anche grazie al perfetto funzionamento delle misure di sicurezza, ma il fuoco rimarrà vivo fino all’esaurimento del kerosene contenuto nella cisterna. Per fortuna, non si registrano feriti.

10710691_704744479617095_8630308680725781503_n
Foto da Facebook

FOTO: BENEDETTO ORTI TULLO