Caronia, sequestrate vasche al depuratore

0
92
Morosito

Gli agenti del Commissariato di Polizia Sant’Agata di Militello hanno sequestrato tre vasche adibite all’essiccamento dei fanghi originati dal processo di depurazione, con all’interno circa 6 metri cubi di fanghi e sabbie mai smaltiti e lasciati in deposito da oltre un anno,  all’interno del depuratore di Caronia.  Gli agenti, in collaborazione con il personale dell’ARPA di Messina, hanno effettuato controlli sullo scarico a mare.  I campioni sono stati prelevati al fine di verificarne la natura e l’eventuale pericolosità.  Il blitz scattato Lunedì presso l’impianto di Caronia Marina è stato disposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Patti Rosanna Casabona, titolare dell’inchiesta sul malfunzionamento e la cattiva gestione degli impianti di depurazione dei comuni costieri che ha portato, nei mesi precedenti,  al sequestro anche degli impianti di depurazione a Piraino, Brolo, Sant’Angelo di Brolo, Capo d’Orlando e Gioiosa Marea, con l’emissione di decine di avvisi di garanzia. Indagini sono in corso   sugli impianti di Patti ed Oliveri.