Villafranca, arresto per furto

0
33
Morosito

Si deve a due carabinieri ancora fuori dal servizio l’arresto di un 43enne con l’accusa di furto a Villafranca Tirrena. Due militari del Nucleo Radiomobile di Messina che stavano raggiungendo il reparto di appartenenza per intraprendere attività di pattugliamento del territorio, hanno notato un furgone nei pressi del cancello d’ingresso di un’area presso la quale è ubicato un deposito di materiale edile, in via Nazionale. Insospettiti, i militari si sono avvicinati, scoprendo due persone che, utilizzando una grossa cesoia, avevano tranciato la catena che garantiva la chiusura del cancello. Uno dei due è riuscito a dileguarsi nell’oscurità, mentre l’altro è stato bloccato ed arrestato.

Si tratta di Vincenzo Mattuca, 43enne raccoglitore di rottami di Messina, già interessato da vicende giudiziarie per analoghi reati. Giudicato per direttissima, è stato condotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari.

Il complice, invece, è ancora ricercato. A Mattuca è stato sequestrato un vero è proprio kit da scassinatore composto, oltre che dalla cesoia, da un piede di porto, tenaglie, pinze, cacciaviti, martelli e torce per illuminazione che, comunque, in questo caso non ha avuto modo di utilizzare grazie all’intervento dei Carabinieri.