Tortorici, la Cisl: “Non si può licenziare”

0
41
Morosito

“Scelte improprie che mettono a rischio posti di lavoro”. C’è bisogno di una commissione di inchiesta per riportare la serenità nel comune di Tortorici”. La Cisl torna a battagliare sulla paventata riduzione di personale in seno al comune oricense. Il problema, scrive il sindacato, ha origine nel 2013 quando l’amministrazione aderì al fondo di rotazione nazionale per 3 milioni e 200 mila euro ed ottenne l’anticipazione di risorse finanziarie pari ad 1 milione e 600 mila euro, il tutto da restituire in un decennio ma con l’obbligo di ricondurre l’organico comunale ai parametri nazionali. Il personale è effettivamente in esubero ma licenziare, secondo la Cisl, non è la strada giusta: occorre riqualificarlo, cambiare le mansioni e rivedere il piano dei pensionamenti ma tutto secondo le attuali normative di legge. Il sindacato alza le barricate contro le scelte dell’amministrazione Rizzo Nervo e chiede che venga attivata una commissione d’inchiesta.