Gioiosa Marea, va in scena la protesta

0
27

“Amo Gioiosa, Sindaco dimettiti”. Questa la scritta con cui il primo cittadino di Gioiosa Marea è stato accolto da un gruppo di cittadini all’ingresso della sala consiliare di via Mazzini dove stava per riunirsi il consiglio comunale. Una contestazione che maturava da tempo, innescata dai malfunzionamenti dell’impianto fognario che hanno caratterizzatola stagione estiva, e che ha aspettato il momento propizio per  divenire pubblica. Il consiglio avrebbe infatti dovuto discutere proprio di questi episodi e fare il punto sulle criticità riguardanti fogna e depuratore. “I danni all’immagine del paese sono stati devastanti – ha dichiarato Giuliana Scaffidi, una delle manifestanti – fognature e strade sono problemi simbolo della incapacità di questa amministrazione”. Il Sindaco Spinella, dal canto suo, si è difeso: “Abbiamo gestito l’emergenza al meglio, ma sono problemi che ci stiamo portando dietro da anni e che stiamo cercando di risolvere con la programmazione. Sono disponibile al confronto pubblico con chiunque – ha detto il Sindaco – ma non mi sembra che questi che manifestano oggi siano intervenuti nelle assemblee che abbiamo organizzato in giro”. Per la cronaca, la discussione su fogna e depuratore è stata rinviata a causa dell’assenza del dirigente dell’ufficio tecnico.

Morosito