Piraino, Tasi “regalo sgradito”

0
119

A Piraino la Tasi si pagherà con aliquota all’1 per mille in unica soluzione, entro il 16 dicembre. Ciò perché l’amministrazione non ha predisposto la proposta di regolamento da sottoporre all’esame del Consiglio Comunale. “Davvero un bel regalo di Natale per i pirainesi, impacchettato subito dopo l’estate – commentano Salvatore Cipriano, Pina Saggio, Erminia Calabria e Nino Miragliotta del gruppo “Semplicemente Piraino”. Il Sindaco Maniaci – proseguono i consiglieri – nonostante non perda occasione di ricordare la grave crisi che attanaglia le famiglie, ha imposto un ulteriore sovraccarico per i cittadini, già tartassati, che probabilmente si poteva evitare o, quantomeno, attenuare”. “Se la Giunta Municipale avesse studiato a fondo la materia predisponendo una proposta  valida, e il Consiglio Comunale non avesse subito “l’imposizione d’autorità” da parte del sindaco Maniaci della nuova tassa – proseguono i componenti del gruppo Semplicemente Piraino – ci sarebbe stata la possibilità di esaminare, e prevedere, così come previsto dalla legge, soluzioni alternative: esenzioni, riduzioni e sconti in relazione alle abitazioni occupate da un solo abitante, ai fabbricati rurali ad uso abitativo, alla quantità di rifiuti assimilati avviati a recupero ecc.. Quest’ultima condizione avrebbe inoltre permesso di sperimentare un progetto di raccolta differenziata incentivando i cittadini ad una maggiore educazione ambientale”. Salvatore Cipriano, Pina Saggio, Erminia Calabria e Nino Miragliotta criticano duramente anche il Presidente del Consiglio Comunale Aldo Marino, “che continua ad appiattirsi, subendola, su una sudditanza insopportabile nei confronti del Sindaco e della Giunta”. “Non escludiamo – concludono i consiglieri – di intraprendere azioni forti, dirette a garantire ed avvalorare la centralità istituzionale assegnata al Consiglio Comunale dalla legge, solo ed esclusivamente, per la tutela degli interessi di tutti pirainesi”.