Librizzi nel “Programma Europa per i Cittadini”

0
18

Il Comune di Librizzi è stato selezionato per far parte di un progetto europeo di cui fanno parte 17 istituzioni e indirizzato a sviluppare la cooperazione tra Autorità locali e regionali e le organizzazioni della società civile, sul tema della dimensione regionale della cittadinanza europea. Tra gli obiettivi del progetto, divulgare le informazioni sull’agenda politica dell’Unione Europea, informare sui programmi e le opportunità di finanziamento dell’UE nelle regioni e nelle città europee,- promuovere le libertà civili, i diritti e i doveri dell’essere cittadino europeo. Per raggiungere tali obiettivi è stato previsto il coinvolgimento delle suddette 17 Istituzioni, attraverso lo svolgimento di 5 eventi internazionali in 4 diversi Paesi Europei:

1. giugno 2015 – Regione Lodzkie (Polonia)

2. ottobre 2015 – Milano (Italia)

3. febbraio 2016 – Bistrica (Slovenia)

4. luglio 2016 – Regione Lodzkie (Polonia)

5. ottobre 2016 – Bruxelles (Belgio)

Per ciascuno di tali eventi internazionali ogni partner dovrà partecipare con propri delegati. Nel prossimo mese di novembre 2014 si saprà se il progetto sarà selezionato dalla Commissione Europea e finanziato per l’importo complessivo di 130 mila euro. Il sindaco, ing. Renato Cilona, ha manifestato molta soddisfazione per la selezione del Comune di Librizzi in un Partenariato europeo così autorevole e soprattutto in un Progetto europeo di tale importanza. Lo stesso sindaco ha precisato che “l’Amministrazione Comunale di Librizzi ormai da tempo guarda sempre di più alle importanti occasioni offerte dall’UE, sia in termini di bandi di finanziamento ma anche e soprattutto in termini di formazione, aggiornamento, specializzazione, miglioramento delle capacità di governance, sinergia con le altre realtà europee”. In questo percorso il sindaco Cilona ha voluto esprimere “un sincero ringraziamento ed un forte apprezzamento per l’importante lavoro svolto dall’Ufficio della Regione Siciliana a Bruxelles, soprattutto per il supporto e la costante collaborazione fornite dai funzionari regionali in servizio presso questa essenziale Struttura distaccata della Regione (in particolare per la dirigente dott.ssa Maria Cristina Stimolo e per la dott.ssa Loredana Amenta)”.