Patti, entro fine anno l’ampliamento dell’Ipsia

0
66
Morosito

Entro la fine del 2015 potrebbe essere realizzato l’ampliamento dell’istituto professionale per l’industria e l’artigianato “Gepy Faranda” di Patti, in modo da comprendere anche l’istituto agrario. Così ha disposto la ex Provincia Regionale di Messina, che, per gli istituti di sua competenza, ha attivato un programma di razionalizzazione della spesa pubblica, efficientamento energetico e ristrutturazione dei propri immobili scolastici. In questo caso, i due istituti diventerebbero uno, eliminando l’affitto del plesso di via Trieste. La Provincia corrisponderà un canone annuale, con futuro riscatto dell’immobile realizzato alla scadenza del contratto. Dovrà essere realizzato in non più di 12 mesi, compresi i tempi tecnici necessari per la progettazione e le autorizzazioni di legge come edificio privato. L’offerta dovrà pervenire alla Provincia entro le ore 13.00 del 30 settembre e la ditta interessata dovrà produrre un’offerta costituita dal progetto preliminare dell’opera, o, in alternativa, apportare migliorie al progetto preliminare redatto dalla provincia. Palazzo dei Leoni chiede 10 aule didattiche per una superficie minima di 49 metri quadrati, un locale da destinare ad ufficio; uno da destinare a sala professori o biblioteca o aula attività collettive, 2 servizi igienici, per ogni piano, per alunni e professori, anche disabili, divisi per sesso, poi, atrio, corridoi, scala di emergenza ed altre superfici tecniche necessarie. La superficie lorda complessiva, comprese murature, non dovrà essere inferiore a 1200 metri quadrati.