Brolo, revocata la misura per Carmelo Gentile

0
206

Il Gip del tribunale di Patti Ines Rigoli ha revocato la misura cautelare del divieto di dimora nei confronti di Carmelo Gentile, l’ex vice sindaco di Brolo, indagato nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti fantasma al Comune brolese. In parziale accoglimento dell’istanza del difensore, avvocato Salvatore Zaccaria, il giudice ha disposto il solo obbligo per Gentile di presentazione alla polizia giudiziaria tre volte la settimana. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia Gentile aveva prodotto la documentazione per giustificare gli accrediti ricevuti dall’ente e contestati dalla Procura. Quelle somme, circa 15 mila euro, ha spiegato la difesa, si riferivano a rimborsi dovuti per pagamenti fiscali già effettuati dall’ex assessore, il primo a dimettersi dalla carica nell’Agosto 2013. Il Gip ha invece respinto la richiesta di revoca o attenuazione della misura  presentata dall’avvocato Mimmo Magistro per una delle dipendenti finite agli arresti domiciliari, Santa Caranna. Domani il legale presenterà il ricorso al Tribunale del Riesame