Barcellona. Una task force per tutelare le acque del Golfo di Patti

0
49

Una task force con i comuni limitrofi per tutelare la zona costiera del Golfo di Patti. E’ quanto chiede il sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Maria Teresa Collica. L’intervento del primo cittadino giunge a seguito delle condizioni in cui si sono presentate le acque del litorale nei giorni scorsi. Visibilmente sporche e di un colore tutt’altro che limpido. “E’ assurdo che proprio nei giorni di massima affluenza turistica risulti pregiudicata la stagione balneare per la presenza di sversamenti inquinanti”. Questo quanto scrive il primo cittadino in una nota stampa, specificando che il depuratore di Barcellona Pozzo di Gotto è tra i pochi ad avere l’autorizzazione allo scarico e ad avere garantito un buon risultato. Secondo Maria Teresa Collica, tuttavia, è inevitabile che la situazione complessiva del territorio comprometta anche i comuni virtuosi, dal momento che è ovvio che le condizioni precarie dei depuratori di molti comuni sono determinate dalle difficili condizioni economiche in cui versano gli enti locali. Proprio per questo, dopo avere preso atto dei risultati che Capitaneria di Porto e Arpa, formalmente coinvolte nei giorni scorsi, avranno modo di fornire, sarebbe bene pianificare interventi efficaci in tutto il comprensorio. Interventi che necessitano di nuove risorse e scelte radicali. Il Sindaco della Città del Longano propone, a tal proposito, che venga attuata una seria azione di monitoraggio anche di quanto accade nei torrenti.

Morosito