Gli infermieri fanno anche i centralinisti al “Barone Romeo”

0
29
Morosito

Durante le ore notturne, sarà il pronto soccorso dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti a svolgere anche le funzioni di centralino. Mancano i centralisti e si devono assicurare le ferie. Così ha disposto il dirigente amministrativo dell’ospedale pattese. Un provvedimento che, con una lettera ai vertici dell’Asp di Messina e all’assessore regionale alla salute, è stato contestato dalla Fials Sanità. Il sindacato, con il segretario provinciale, Domenico La Rocca, ha appreso con stupore ed incredulità la disposizione di servizio del 6 agosto scorso, sulla riorganizzazione delle funzionalità del centralino dell’ospedale. E visto che l’unico ausiliario specializzato nel turno notturno sarà costantemente fuori reparto, i compiti del centralino ricadranno su infermieri e medici. Dovranno adoperarsi per questo servizio supplementare dalle ore 20,00 alle ore 08,00. La Fials che si è detta preoccupata per il personale sanitario in servizio al pronto soccorso, già carente in questo periodo estivo, ha chiesto l’immediata revoca della disposizione. Di questa vicenda si è occupato anche il sindacato degli infermieri Nursing Up. Biagio Proto, referente responsabile per la provincia di Messina. Ha denunciato l’ennesimo demansionamento nei confronti degli infermieri, costretti a ridurre ancor più i tempi di erogazione delle prestazioni sanitarie da offrire agli utenti, proprio quando sono chiamati a rispondere delle loro responsabilità di fronte alla legge, Anche Nursing Up chiederà la revoca della disposizione, ritenendola inopportuna e pericolosa.